Questo sito utilizza i cookies per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione del sito autorizzi l'uso dei cookies.

Ogni sintomo è un messaggio

A una donna viene diagnosticato un cancro. La notizia, come sempre accade, la lascia per un momento disorientata. Ma solo per un momento, perché nell’istante in cui le viene detto che per guarire dovrà combattere lei, a sorpresa, dichiara che non ha nessuna intenzione di combattere, ma di comprendere. La donna, sotto lo stupore dei medici e senza essersi sottoposta alle cure proposte, guarisce.
Questo è uno dei casi di cui ci rende partecipi la dottoressa Claudia Rainville, conosciuta a chi s’interessa di medicina naturale, come la fondatrice della Metamedicina: l’approccio alle malattie che va oltre il risvolto fisico, oltre la tradizionale conoscenza medica. È inutile cercare di arrivare alla guarigione totale di una malattia senza eliminare la causa vera e propria, insieme ai possibili conflitti interiori.
La malattia dunque come alleato e non nemico da combattere perché, in ultima analisi, è proprio lei a volerci far sapere che c’è qualcosa in noi che va corretto, che si è spezzato. «La malattia non deve essere combattuta – sostiene Rainville – vuole essere capita».



Senza tuttavia avere ben chiaro di come funziona l’organismo umano è difficile comprendere perché a volte questo ci gioca dei brutti scherzi e si sviluppa una patologia più o meno grave. Comprendere perché è importante l’equilibrio tra la fase “simpatica” e “parasimpatica”, cosa sono e come agiscono i batteri, come si sviluppa un tumore eccetera è il modo per non averne paura, per non doversi armare per distruggere una situazione che, paradossalmente, è invece sorta nel tentativo di guarire.
Questi e altri concetti, espressi finalmente in forma semplice, chiara e scorrevole – che chiunque può comprendere, senza essere un medico o un operatore sanitario – li ritroviamo nell’ultima opera della dottoressa Rainville dal titolo evocativo “Il segreto per guarire” uscito in questi giorni da Sperling & Kupfer.

Analogamente a quello che è il molto dibattuto concetto di malattia espresso qualche anno fa dal dottor Hamer, la fondatrice della Metamedicina ci spiega – anche qui in modo senza dubbio più chiaro che non nel caso di Hamer – come nella fase cosiddetta parasimpatica l’organismo si disponga alla riparazione dei danni. Questi possono essere stati causati da un eccesso di stress, da una cura a base di radiazioni, da un’infezione o da un qualsiasi evento che abbia causato lo sviluppo di un disturbo o una patologia. In questa importante fase, più il danno da riparare è grande più c’è il “rischio” che la risposta dell’organismo sia, per così dire, violenta. Ecco quindi, come asserito anche da Hamer, che in questa fase si può verificare un attacco cardiaco o, come detto da Rainville, sviluppare un tumore: «La maggior parte delle forme cancerose insorge in fase di riparazione», spiega infatti Rainville.

Lo stesso concetto di non belligeranza vale per i batteri, strenuamente combattuti a forza di antibiotici – cosa che ha nel tempo provocato quell’effetto collaterale detto di resistenza. I microbi, i batteri, secondo Rainville «non sono nostri nemici, partecipano alla trasformazione della materia», facendo suo il concetto espresso il secolo scorso dal dottor Béchamp secondo cui “quando l’organismo subisce uno squilibrio nella sua omeostasi, la malattia attiva il microbo per trasformare il terreno”.

Comprendere quindi è il concetto fondamentale per cercare di guarire davvero. Niente guerra, niente opposizione al messaggio che la malattia porta con sé, ma un serio percorso di conoscenza di sé per ritrovare la perduta salute. Ecco, in sostanza quanto si propone la Metamedicina.
In questo nuovo lavoro, per sommi capi, la dottoressa Rainville spiega come avviare il processo di autoguarigione attraverso alcuni passi fondamentali:
- La scoperta dell'interazione tra corpo e cervello emozionale
- Il rispetto del nostro bioritmo
- La conoscenza del nostro sistema di difesa
- La comprensione dei meccanismi e della natura del cancro
- Il concetto del risanamento definitivo e non solo dell’eliminazione dei sintomi
- La consapevolezza e l’attivazione dentro di noi dell'energia capace di guarirci
- La liberazione dai conflitti alla base delle patologie per conquistare una vera salute, fisica e mentale.

Fonte: lastampa.it

Add comment


Security code
Refresh

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I nostri saponi artigianali

2017  econaturabio  
logotype
slogan